Effetto Loto


Non importa che tu sia una rosa, un fior di loto o una margherita. L’importante è sbocciare.
Il fiore di loto […] cresce dal fango, nell’acqua, tuttavia resta incontaminato dall’acqua. Ed e’ simbolo di trasformazione: il fango si trasforma nel fiore più bello e fragrante che questo pianeta conosca.
OSHO

Il fior di loto nella filosofia orientale ha una forte simbologia. Pur affondando le radici nel fango riesce a restituire un immagine di purezza con i suoi fiori immacolati e le sue foglie galleggianti.

Le foglie del fiore di loto hanno la caratteristica non solo di essere idrorepellenti, ma di mantenersi pulite autonomamente perché le particelle di sporco vengono raccolte dalle gocce d’acqua.

Per questo nel 1964 Dettre e Johnson definirono il cosìdetto effetto loto che è dato dalla combinazione di piu fattori: una elevata tensione superficiale sulla foglia (idrorepellenza) che fa scivolare via le goccioline di acqua unita ad una conformazione ‘ruvida’ della parete fogliare che riduce l’area di contatto reale tra acqua e superficie d’appoggio. In questo modo, sfruttando il peso della goccia d’acqua, la fa ‘rotolare’ via aumentando l’effetto idrofobico.

Rispetto ad una superficie liscia inoltre è maggiore l’asporto dello sporco in quanto la goccia rotolando porta con se le particelle di fanghiglia e di piccoli insetti che si trovano sulla foglie.

Oggi si cerca di riprodurre l’effetto loto su vernici, superfici e tessuti che resteranno puliti ed asciutti come foglie di loto.

L’effetto loto fa si che si l’acqua si comporti come mercurio al contatto con la superficie della foglia.
Foglia riflessa

Per l’azione di questo effetto le foglie di loto sono prive di impurità sulla superficie
foglialoto

Anche la foglia della ninfea ha una superficie cerosa che la rende idrorepellente, nelle foto la
 Ninfea bianca
ninfea

 


Video:
Animazione effetto loto

Annunci

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. api101 ha detto:

    I miei complimenti, davvero! Questo blog è proprio una chicca, specialmente per chi come me inizia ad avvicinarsi con curiosità all’affascinante mondo della botanica.
    Credo che passerò spesso da queste parti per leggere e per fare un saluto.
    A presto!

    Luca.

    Mi piace

    1. zeldamiao ha detto:

      Grazie Luca, di recente ho fatto un corso di apicoltura e ho scoperto un mondo affascinante, quindi anch’io ti seguirò con interesse!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...